Il ministro Salvini, riquerela lo scrittore Saviano che riattacca

Nuovo e violento scontro tra il ministro dell'Interno Matteo Salvini e lo scrittore Roberto Saviano.

Dopo una prima querela presentata dal capo del Viminale contro l'autore di Gomorra ora il ledaer del Carroccio annuncia via twiiter un'atra iniziativa giudiziaria.

A far reagire Saviano è stata la decisione del ministro di chiudere i porti dopo l’arrivo della Nave Mare Jonio a largo di Lampedusa.

Scrive in un post lo scrittore: "Alla vigilia del voto in Senato sul caso #Diciotti, che salverà il Ministro della Mala Vita dal rischio concreto di finire in carcere, assistiamo al suo ennesimo atto da buffone sulla pelle dei migranti. Grazie Mediterranea Saving Humans per aver salvato 49 persone dal mare e dalle prigioni libiche".

Parole inequivocabili che hanno immediatamente indotto Salvini ad una dura risposta : "Noi lavoriamo per gli italiani, lui insulta dandomi del Ministro della Mala Vita e del buffone. Che dite, oltre al bacione gli regaliamo anche una bella querela???", ha scritto su Twitter il ministro degli Interni.

In serata Saviano in un altro duro post attacca a testa bassa di nuovo Salvini : "Da che mondo è mondo, usare i figli per coprirsi la fuga è da codardi. Ma ora scappa pure, #CapitanCodardo, tanto poi arriva la Corte costituzionale.#Diciotti #MinistroDellaMalaVita"

di P.P.M.