Il ministro Bussetti al question time rilancia la polemica: "Non ho nulla di cui scusarmi con i docenti del Sud"

"Non ho nulla di cui scusarmi con i docenti del Sud". E la posizione del ministro dell'Istruzione Marco Mussetti  dopo il caso delle dichiarazioni ad Afragola.

"Non esiste una scuola del sud e del nord la scuola è una sola in tutto il paese". Così il ministro dell'Istruzione rispondendo al question time  alla Camera.

"Non ho nulla di cui scusarmi. Spero di aver definito quello che è stato un vero e proprio equivoco", ha detto il ministro relativamente alla polemica dei giorni scorsi su alcune sue affermazioni.

"Le dichiarazioni rilasciate in risposta ad una domanda insistente e ripetuta di un giornalista non hanno, quindi, nulla di offensivo se lette in modo sereno, oggettivo e non strumentale, com'è, invece, avvenuto per evidenti ed esclusive ragioni di polemica politica", ha proseguito il ministro Bussetti.

"Quando ho parlato di 'lavoro' e di 'impegno, non mi riferivo, certamente, a coloro che lavorano nelle scuole del Meridione; provengo dal mondo della scuola e nei miei tanti anni di servizio, anche come dirigente dell'Ufficio scolastico di Milano, ho potuto apprezzare le spiccate capacità e la particolare dedizione dei moltissimi dirigenti scolastici, dei moltissimi docenti e, più in generale, del numerosissimo personale della scuola di origini meridionali che è stato costretto a lasciare le proprie terre di origine ed i propri affetti per trovare una occupazione".

di P.P.M.