Sign in / Join

Testata giornalistica - Registrazione Tribunale di Napoli 19/2017

Il grande gelo tra Carfagna e Caldoro. L’ex governatore si sfoga: “Mara capirà gli errori”

 

 (pana)

Tra Mara Carfagna e Stefano Caldoro è calato il grande gelo.  L’asse tra i due leader di Forza Italia rischia di incrinarsi: da settimane i rapporti tra i due sono freddi.  Anzi, gelidi. Tutto pare sia cominciato con lo scontro tra Salerno e Napoli in Forza Italia: i fedelissimi della Carfagna, Franco Cardiello ed Enzo Fasano accusano il partito napoletano di aver "strappato" la Carfagna a Salerno per ridare vigore al partito in città. Accusa respinta dall’ala azzurra legata a Cesaro jr, Russo e Martusciello. La mediazione di Caldoro è fallita. Anzi, negli ultimi giorni si è aperto un nuovo fronte di scontro tra Caldoro e Carfagna sulla candidatura di Antonio Fasolino alle politiche: i salernitani legati all’ex ministro Carafgna hanno posto il veto sulla candidatura di Fasolino. Veto che sarebbe stato avallato anche da Carfagna mentre Caldoro punterebbe sulla candidatura di Fasolino. In uno degli ultimi colloqui, Caldoro avrebbe suggerito a Carfagna di non occuparsi di beghe locali ma di rafforzare la leadership nazionale. Il piano di Caldoro è di aiutare la Carfagna ma soprattutto di liberarla dalle beghe salernitane. Consiglio, per ora, disatteso dall’ex ministro. E Caldoro, in una riunione con il suo gruppo, si è sfogato: “Mara presto capirà gli errori”. Presto, prima che si troppo tardi. Lo scontro tra Carfagna e Caldoro rischia di ripercuotersi sulle trattative per le candidature alle politiche nel partito campano di Forza Italia.