Sign in / Join

Il decreto legge fa l'occhiolino a chi ha costruito abusivamente

Anche i proprietari delle abitazioni senza titolo concessorio ossia case edificate con abusi e poi confluite nei vari condoni ma che non hanno ancora i requisiti e quindi nei fatti non risultano sanate avranno diritto ad usufruire dei benefici legati all decreto sul terremoto.

Il provvedimento di legge licenziato - ieri sera - dal Governo in pratica dice 'si' all'erogazione dei contributi anche, per i terremotati dell'isola verde che possiedono un minimo di carte in regola e relative a costruzioni nate senza titolo.

La lunga trattativa messa in campo dai sindaci dei comuni terremotati dell'isola d'Ischia con il Governo, ha ottenuto  i suoi frutti. Quindi chi a Casamicciola Terme, Lacco Ameno e Forio è stato protagonista di abusi edilizi e si è visto l'immobile danneggiato avrà diritto ai contributi della ricostruzione e di tutti i benefici previsti.

Il premier Giuseppe Conte è stato determinante per la sterzata che in molti già criticano perchè nei fatti si fa l'occhiolino a chi senza permesso e senza rispettare le regole ha costruito senza possedere la concessione.

E' lo stesso presidente del Consiglio dei ministri Conte che spiega :"il Governo sta cercando di creare un percorsoper consentire anche la ricostruzione di case non perfettamente in regola, ovviamente distinguendo quello che si può fare da quello che non si può fare".