Sign in / Join

Testata giornalistica - Registrazione Tribunale di Napoli 19/2017

I 'cacciati' del M5S, fondano il gruppo 'Sogno Italia'

I 'cacciati' si stanno autorganizzando. Vogliono delineare una propria soggettività politica. Istituzionalizzare il distinguo rispetto all'ex casa madre : Il Movimento 5 Stelle.

Trattati male dall'ex loro leader Luigi Di Maio, messi sott'accusa, fatti passare peggio dei mariuoli, processati sommariamente e condannati al confino forzato, alzano la testa e reagiscono.

Nasce 'Sogno Italia', si tratta di un'area, un luogo dove si riconoscono parte dei parlamentari eletti nella lista dei Pentastellati e poi allontanati dai vertici.

Deputati e senatori, ex grillini lavorano per darsi una propria identità. Per ora operano nel gruppo misto ma sono pronti a rinfoltire le truppe e accogliere anche attuali deputati e senatori M5S che vivono un profondo disagio in un Movimento dove non vige più 'l'uno vale uno' ma il verticismo autoreferenziale dei leader.

Di 'Sogno Italia' fa parte Salvatore Caiata, patron del Potenza calcio, a suo tempo finito nei guai per un'inchiesta su false fatture, accuse ore archiviate.

Poi c'è Catello Vitiello, allontanato perché in odore di massoneria, e Antonio Tasso, su di lui pesa una storia di cd contraffatti.

E ancora: Silvia Benedetti e Andrea Cecconi, fuori dal M5S per la questione scontrini.

di Pier Paolo Milanese