Sign in / Join

Testata giornalistica - Registrazione Tribunale di Napoli 19/2017

Grumo Nevano in ansia per le condizioni di una giovane 21enne affetta da meningite

Ventunenne in fin di vita. Ricoverata all'ospedale Cotugno di Napoli le è stata riscontrata una forma di meningite. M.I., le iniziale della giovane, di Grumo Nevano, è stata ricoverata nella struttura nella notte tra domenica e lunedì. In un primo momento è stata trasportata all'ospedale di Aversa per poi passare a quello di Caserta. Dopo gli accertamenti è stata quindi portata con l'autoambulanza nella struttura del Cardarelli di Napoli in ultimo al Cotugno. La donna al momento è in rianimazione. E' intubata per un'infezione causata dal batterio Neisseria di tipo C. Si tratta dell'ottavo caso di infezione da meningococco in Campania da inizio anno.

Come riporta il quotidiano IlMattino, le condizioni della giovane donna sono molto serie ma si spera di salvarle la vita. Al primo accesso all’ospedale di Aversa, quando il quadro clinico non era ancora del tutto chiaro, le aree emorragiche comparse alle mani e ai piedi sono state attribuite, secondo il racconto fornito ai sanitari del Cotugno, a problemi vascolari con la necessità di effettuare un doppler. Dopo il rifiuto del ricovero la ragazza è stata quindi accompagnata con i mezzi propri dai familiari all’ospedale di Caserta per ulteriori accertamenti. La paziente non è stata nemmeno valutata in pronto soccorso ma subito dirottata al Cardarelli. Qui una dottoressa di turno in pronto soccorso, un medico precario ma specialista in medicina dell’emergenza, ha immediatamente riconosciuto i segni della grave infezione già in fase di sepsi e indicato il vicino Cotugno come ospedale di riferimento.