Gilet gialli bloccati al confine italiano, violenti scontri a Parigi. Ecco i politici che piacciono ai 5 Stelle

I gilet gialli quelli a cui ha prestato attenzione Luigi Di Maio ha messo nuovamento a ferro e fuoco Parigi. Un altro sabato de terrore per le strade della Francia.

Oltre 50mila manifestanti in tutta la Francia, i gilet gialli per la 13esima settimana consecutiva hanno invaso le strade del Paese d'Oltralpe. Soliti scontri a Parigi, dove un manifestante ha perso la mano.

La giornata è cominciata con le proteste e l'indignazione di tutti i partiti per l'incendio doloso nella casa di Richard Ferrand, presidente dell'Assemblée Nationale.

Sono una cinquantina i parlamentari che, in queste ultime settimane di protesta sociale, hanno dovuto subire danni e intimidazioni, con aggressioni alle proprietà e violazioni gravi della vita privata.

A Chalons-en-Champagne, nel nord, gli uffici di una deputata della destra dei Republicains sono stati danneggiati da un piccolo gruppo di gilet gialli, respinti poco dopo quando hanno tentato di invadere il commissariato locale.

Davanti all'Assemblée Nationale transennata e protetta, i primi lanci di oggetti. Questo è il soggetto politico scelto dal Movimento 5 Stelle per costruire insieme un percorso politico per la nuova Ue. E poi Di Maio si meraviglia ceh Macron ritira l'ambascaitore.

di P.P.M.