Sign in / Join

Testata giornalistica - Registrazione Tribunale di Napoli 19/2017

Giallo Martina Rossi, la 20enne caduta dal balcone in vacanza. Chiamato a testimoniare Carlo Verdone

E' iniziato oggi il processo ad Arezzo per la morte della giovane Martinaa Rossi mentre era in vacanza con alcune amiche. Gli unici indagati al momento restano Alessandro Albertoni e Luca Vanneschi, rispettivamente di 25 e 26 anni, imputati con le accuse di morte in conseguenza di altro reato e di tentata violenza sessuale ai danni della 20enne genovese morta dopo essere caduta dal balcone del sesto piano dell’hotel Sant’Ana a Palma de Maiorca dove alloggiava, il 3 agosto 2011, nel disperato tentativo di sfuggire ad uno stupro da parte dei due imputati aretini. La vittima conobbe i due ragazzi italiani in discoteca, e la caduta è avvenuta dal balcone della loro camera d’albergo.

morta in spagna martina rossi news

A oltre 6 anni da quei tragici fatti (l’inchiesta fu inizialmente archiviata come suicidi dagli inquirenti spagnoli), oggi 13 febbraio si è tenuta la prima udienza. Gli imputati, che si professano innocenti, non erano presenti in aula. Per il procuratore di Arezzo, Roberto Rossi, la ragazza sarebbe morta cercando di sottrarsi a un tentativo di stupro. A carico dei due sospettai tutta una serie di indizi di una certa  gravità, tra cui un video e diverse intercettazioni ambientali.

L’udienza è iniziata con l’analisi delle liste dei testimoni citati dalle parti. L’avvocato Baroni, che rappresenta uno degli imputati, ha citato fra gli altri l’attore Carlo Verdone, che a suo parere dovrebbe riferire sulla scena del suicidio interpretata dall’attrice Veronica Pivetti nel suo film ‘Viaggi di nozze’, condivisa su Facebook da Albertoni dopo la morte di Martina, considerata indizio di colpevolezza a carico del ragazzo. Il pubblico ministero Roberto Rossi e la parte civile, gli avvocati Luca Fanfani e Stefano Savi, si sono opposti a questa richiesta, il processo è stato quindi aggiornato al 27 marzo.