Sign in / Join

Testata giornalistica - Registrazione Tribunale di Napoli 19/2017

Gb, dichiarazioni choc del ministro : "Jihadisti britannici dell'Isis devono essere uccisi"

 "L'unico modo" di affrontare i jihadisti britannici dello Stato islamico (Isis) è "in quasi tutti i casi" ucciderli. Parola del ministro britannico per lo Sviluppo internazionale, Rory Stewart.

In un'intervista alla Bbc, Stewart ha detto che quanti si sono convertiti al cosiddetto Stato islamico credono in "una dottrina piena di odio" e hanno tradito qualsiasi forma di fedeltà al Regno Unito.

Per cui devono aspettarsi di essere uccisi a causa del "grave pericolo" che rappresentano per la sicurezza del Paese.

Un portavoce del governo ha detto che le parole di Stewart rispecchiano quanto dichiarato di recente dal ministro della Difesa britannico, Michael Fallon, secondo cui i jihadisti britannici presenti in Siria e in Iraq sono "un legittimo bersaglio" che potrebbero trovarsi sulla "traiettoria di un missile della RAF o della USAF".

Parole pronunciare dopo la morte di una reclutatrice britannica dell'Isis, Sally-Anne Jones, uccisa lo scorso giugno in un attacco di un drone americano. Il capo dell'intelligence ha rivelato il mese scorso che oltre 130 britannici che si erano uniti all'Isis sono morti.