Sign in / Join

Funerali delle vittime del crollo ponte Morandi, < br > lo schiaffo alla 'vecchia' politica

di Pier Paolo Milanese

Rabbia, dolore e rancore. La tensione è altissima nel padiglione blu della Fiera di Genova, dove è stata allestita la camera ardente e si celebrano i funerali per le vittime del crollo del ponte Morandi. Oltre cinquemila le persone presenti, ci sono i congiunti delle prime 19 vittime, comlessivamente ne sono per ora 41, i massimi rappresentanti dello Stato con un commosso  presidente della Repubblica, Sergio Mattarella e i rappresentanti del Governo.

Quando sbucano i vicepremier Luigi Di Maio, Matteo Salvini e il ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli, seguito dal presidente del consiglio, Giuseppe Conte, parte un applauso forte, vibrante quasi a voler incoraggiare alla posizione di rottura dell'esecutivo rispetto alla decisione di togliere le concessioni a Autostrade per l'Italia.

Pochi minuti e una montagna di fischi accoglie invece i parlamentari del Pd,tra cui gli ex ministri  Maurizio Martina e Roberta Pinotti, ritenuti corresponsabili del disastro di Genova visto che il Governo presieduto prima da Matteo Renzi e poi da Paolo Gentiloni hanno concesso molto al gruppo Benetton.

Parole ferme nell'omelia del cardinale Angelo Bagnasco: "Il crollo del ponte Morandi sul torrente Polcevera ha provocato - ha scandito il cardinale - uno squarcio nel cuore di Genova" e ha aggiunto che "qualunque parola umana, seppure sincera, è poca cosa di fronte alla tragedia, così come ogni doverosa giustizia nulla può cancellare e restituire". "Il viadotto è crollato: non era solo un pezzo importante di autostrada, ma una via necessaria per la vita quotidiana di molti, un'arteria essenziale per lo sviluppo della Città. Genova però non si arrende".

Volti scuri, tetri dell'amministratore delegato di Autostrade per l'Italia Giovanni Castellucci e il presidente Fabio Cerchiai, entrambi in rappresentanza del colosso targato Benetton.

Alla cerimonia funebre ci sono anche i giocatori di Genoa e Sampdoria giunti  insieme e entrati nel padiglione della Fiera di Genova camminando vicini.

Le partite Sampdoria-Fiorentina e Milan-Genoa sono state rinviate per lutto.

LEGGI ANCHE