Fulvio Martusciello inciampa sull'anti post-selfie con il premier Conte. Insorge il web contro l'azzurro

Pensava di motivare le truppe, di lanciare forse un segnale robusto al suo elettorato - soprattutto in vista - della sua nuova candidatura al Parlamento Europeo.

Così l'azzurro Fulvio Martusciello, politico napoletano, di lungo corso, approfittando della venuta al Parlamento Europeo del premier Giuseppe Conte, lo ha 'intercettato' per un colloquio informale.

I due si sono incrociati lungo un corridoio. E' stato Fulvio Martusciello - che insieme al fratello Antonio, ex dirigente Finivest, seguonoForza Italia  dalla prima discesa in capo di Silvio Berlusconi-, ad avvicinare e parlare fitto fitto con il presidente del Consiglio.

I solerti componenti dello staff della segretaria politica di Martusciello hanno immortalato il momento con una serie di foto.

Ciò che sorprende è il contenuto del post che l'astuto eurodeputato partenopeo ha poi pubblicato sul proprio profilo social e corredandolo – guarda caso - con le numerose foto.

“Non mi sono fatto selfie o foto singole come hanno fatto i miei colleghi perché io sono abituato a farli con i leader politici eletti dal popolo non con quelli nominati. Ho colto l’occasione per chiedergli di Bankitalia, delle zone franche al sud e dei contratti di sviluppo. Ho avuto solo risposte evasive...mi sembrava preoccupato solo di piacere a tutti”.

Un attacco critico al premier e anche all'uso social che si fa della politica sempre più narcisa, virtuale e buona per la propaganda.

L'uscita social di Martusciello è stata inizialmente un'operazione mediatica quasi perfetta. Con la scusa di denunciare i 'cattivi costumi' della nuova politica, la si imita in tutto e per tutto perchè nei fatti si pubblicano a ripetizione foto che catturano il colloquio tra lo stesso Martusciello e Conte.

Ciò che però l'eurodeputato di Forza Italia non aveva calcolato – forse poco avezzo con i nuovi strumenti – è la reazione degli utenti del web.

E' Nicola ad aprire le danze: “Si è visto quello che avete fatto in tutti questi anni per noi del sud”. Sulla stessa linea Anna che rivolta a Martusciello tuona: “E con tutto quello che avevi da fare al Parlamento Europeo ti preoccupavi del "piccolo" Conte?”.

Mentre Dario pesa il 'valore' di Martusciello sul web: “E che ne devi fare del selfie, sei per caso un influenzer anche tu?”. Alza i toni, invece, Giuseppe : “Io ti farei fare un bel selfie con un vaffanculo diretto, ipocrita”.

Incalza Adele: “Onorevole, mi avvertirà quando farà una foto con un PDC eletto? Mi avvisa?”. Tocca a Francesco mettere il dito nella piaga: “Quanti nominati ci sono in Forza Italia?”. E Gennaro chiosa rivolgendosi all'esponente di Forza Italia con uno stringfato : “Ma aiz a merd”.

di Arnaldo Capezzuto