Sign in / Join

Friaday for Future, Luca Mercalli: "Sono anni porto avanti la battaglia, ma Greta è stata bravissima"

Milioni di ragazzi nelle piazze d'Europa per il Friday for Future, la manifestazione organizzata via social dalla 13enne Greta Thunberg, svedese, capace di parlare al Mondo come un politico navigato. Tema: "giù le mani dal nostro pianeta", per far sì che non peggiorino le condizioni climatiche nel Mondo. A parlare a il24.it è il climatologo Professor Luca Mercalli.

 

Professore dia un voto alla manifestazione di oggi

Una manifestazione da 10 e lode. Bravi i ragazzi, bravo chi l'ha organizzato. Una cosa meravigliona che non mi aspettavo e che desideravo da anni. Il detonatore è forse stata la ragazzina Greta Thunberg che ha parlato in un linguaggio comprensibile a tutti quelli della sua età e non solo.

Lei ha scritto tanto sui cambiamenti climatici, però poi è arrivata Greta, 13 anni e ha organizzato una mega manifestazione.

E' stata brava, ha avuto coraggio. Ha parlato inglese, ad un consesso di adulti. Sulla comunicazione è stata eccezionale. Siamo poi in un'epoca in cui i social hanno dato una grande mano. E' stato un fattore importante. Il Friday for Future è stato organizzato più di un mese fa e ha dato tempo di aderire in massa

Cosa succederà ora?

Non saprei, spero che i ragazzi, i giovani e gli adulti possano continuare a parlare di questo problema e che lo facciano in maniera massiccia.

Professore veniamo in Italia, da qualche anno si parla di Tav, la domanda rispetto a quello che è avvenuto oggi sembra scontata.

Beh, per costruire un super tunnell di circa 57 chilometri a doppia canna ci voglio circa 15 anni di cantiere dove verranno emessi circa 12milioni di tonnellate di Co2 e la CO2 va subito tolta da mezzo, peggiorerà la condizione climatica. Spendiamo 9miliardi di euro per fare qualcosa di meglio.

Cosa possiamo fare per curare?

Primo non sprecare. Questo è il comandamento di base, lo metterei prima di qualsiasi elenco. Ognuno di noi, nella propria attività personale, in quello che fa ogni giorno, se lo appiccichi in testa. Siamo una società dello spreco: sprechiamo cibo, materie prime, oggetti. E produciamo rifiuti.

Poi?

I trasporti. Evitiamo i viaggi inutili, soprattutto in aereo. Adesso c’è la moda dei voli low cost. Andare in tutti i posti del mondo inimmaginabili solo per il gusto di vedere una vetrina a New York o prendere un caffé a Miami. Fermiamoci perché volare ha un dispendio energetico per persona enorme. Facciamolo solo quando è necessario.

LEGGI ANCHE