Sign in / Join

Testata giornalistica - Registrazione Tribunale di Napoli 19/2017

Farsi adottare per avere i permessi 104: Una nuova pericolosa moda

In Sicilia ci sono dipendenti della Regione che si sono fatti adottare da anziani malati per potere beneficiare della legge 104 per l’assistenza. A denunciarlo è il presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci. «È possibile che su 13 mila dipendenti, 2.350 usufruiscano della legge 104?», ha detto Musumeci durante un incontro con i cronisti.

Le legge

La legge 5 febbraio 1992 n. 104, più nota come legge 104/92, è il riferimento legislativo “per l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate”. La norma prevede permessi retribuiti per i dipendenti pubblici o privati che si trovino a dover assistere figli, genitori o coniugi portatori di handicap o gravemente malati. Sono previsti tre giorni di permesso mensile, anche frazionabili in ore, o in due ore di permesso giornaliero.

I sindacalisti

Il presidente Musumeci ha spiegato che il governo «sta lavorando sul fronte del personale dipendente della Regione». Oltre a citare il caso dei dipendenti che beneficiano della legge 104 per assistere congiunti malati, Musumeci ha evidenziato che «2.600 dipendenti sono dirigenti sindacali e non possono essere distaccati». Il governatore ha parlato della «difficoltà che stiamo avendo a trovare tecnici e altre professionalità» all’interno dei 13 mila dipendenti della Regione. «Si pensi che non possiamo trasferire personale da un ufficio all'altro oltre i 50 Km - ha affermato - e che tra due anni andranno in pensione altri 3 mila dipendenti. Siamo in difficoltà, sono convinto che troveremo le organizzazioni sindacali dalla nostra parte. Ognuno si assumerà le proprie responsabilità. Basta, il tempo dei giochetti e dei ricatti reciproci è scaduto». Sui nuovi concorsi alla Regione, Musumeci ha affermato: «Il tema va affrontato col governo nazionale, aspettiamo che si formi».