Sign in / Join

Europee 2019. L'asse con Toti e la fuga in Europa di Fratelli d'Italia. I NOMI

Iniziano le manovre per le prossime elezioni europee. Da qualche settimana si susseguono incontri e telefonate per la composizione delle liste da presentare per quel che sarà il primo, vero banco di prova per Lega e M5S.

Il Carroccio mira al fatidico 40% per sancire la leadership assoluta nel panorama politico. I grillini nelle ultime settimane hanno perso diversi punti percentuali nei sondaggi a causa dell'azione politica di Salvini, vero leader politico del Governo, che sta lentamente divorando i consensi dei pentastellati.

Negli ambienti del movimento prende sempre più forma la candidatura di Alessandro Di Battista con lo scopo di recuperare terreno nei confronti della Lega e nell'elettorato di protesta. Nel resto del centrodestra, invece, la situazione è ancora in fase embrionale.

I primi nomi certi che stanno emergendo in queste ore riguardano Fratelli d'Italia. Il mini partito di Giorgia Meloni guarda con interesse all'asse leghista grazie ai rapporti strettissimi fra la leader romana ed il Governatore della Regione Liguria, Giovanni Toti, storicamente vicino alle posizioni del Carroccio.

L'obiettivo di Fdi per le Europee è superare la soglia del 4-5% con candidature autorevoli che siano in grado di "tirare" la lista per poi ritagliarsi un ruolo di primo piano nel centrodestra orfano della guida forzista. Per la Circoscrizione Sud sarà proprio la Meloni a scendere in campo per uno scranno a Bruxelles.

Per la Circoscrizione Centro spunta il nome di Fabio Rampelli, ex consigliere comunale a Roma ed attuale Vicepresidente della Camera. L'architetto capitolino, con un passato nelle fila di Alleanza Nazionale e grande amico dell'ex sindaco di Roma, Gianni Alemanno, è stato fra i fondatori di Fratelli d'Italia dopo la scissione col Pdl. Con ogni probabilità sarà lui il candidato di punta per questa circoscrizione.

Al Nord, nella Circoscrizione Occidentale, dovrebbe essere candidata l'ex berlusconiana Daniela Santanché, che da un anno ha aderito al partito della Meloni. La "pitonessa" cerca un posto al sole al Parlamento Europeo dopo l'addio a Forza Italia.

In Campania, il leader Edmondo Cirielli, dopo il caso Fanpage legato al consigliere regionale Luciano Passariello, ha imposto candidature "immacolate" e rinnovate per dare nuova linfa al partito nella regione guidata da De Luca.

Bisognerà solo capire se Fdi presenterà il classico simbolo di partito oppure una lista unica col governatore ligure.

Un'ipotesi difficile ma non del tutto remota. La corsa verso Bruxelles è appena iniziata.

di Sossio Barra