Elezioni Israele, Netanyahu succede a se stesso. E' il quinto mandato

Elezioni Israele, Netanyahu succede a se stesso. Non c'è ancora l'ufficialità ma il presidente uscente per la quinta volta consecutiva guiderà lo Stato d'Israele.

La coalizione di destra ottiene la maggioranza dei seggi alla Knesset e nonostante i suoi guai giudiziari , con tutta probabilità sarà il premier uscente, formerà il nuovo governo.

Il primo ministro uscente è il vincitore di fatto del voto più importante degli ultimi anni: con lo spoglio che si avvia alla conclusione il suo Likud ha conquistato 35 seggi alla Knesset.

Si tratta dello stesso numero del partito Blu e Bianco del suo sfidante, l’ex capo di Stato maggiore Benny Gantz che è riuscito nell’impresa che qualche mese fa sembrava impossibile di dare a chi non si riconosce nel premier un’alternativa credibile.

Nel Parlamento entrano anche due liste arabe con 10 deputati in tutto e un importante manipolo di partiti religiosi, che saranno decisivi negli equilibri finali.

di P.P.M.