Sign in / Join

Testata giornalistica - Registrazione Tribunale di Napoli 19/2017

Diplomati magistrali, ora parlano i bambini, La lettera che ha commosso l'Italia: "Senza laurea, ci avete insegnato la vita"

Diplomati magistrali, ora parlano i bambini, La lettera che ha commosso l'Italia: "Senza laurea, ci avete insegnato la vita"

In questo clima di dibattito politico sulla scuola, al cui centro c'è ancora il problema che riguarda le maestre con diploma magistrale, si sono inseriti anche i bambini difendendo queste ultime con una lettera aperta alle loro maestre, che possa essere condivisa anche con le istituzioni politiche in cui vogliono chiarire come non serva una laurea per "Fare una maestra" bensì amore, passione, esperienza con i bambini.

Ecco la lettera

"Care maestre, durante questi cinque anni abbiamo superato molte difficoltà ma, è stata una classe che ha avuto la gioia di avere voi, insegnanti «speciali», che avete avuto bravura e ottime capacità professionali riuscendo a tirare fuori il meglio di noi bimbi. “Maestre” forse senza laurea, ma sempre motivate con profonda e onesta passione per l’insegnamento. Noi alunni della  abbiamo conosciuto «vere maestre». Siete riuscite a trasmetterci non solo la passione per lo studio ma anche l’importanza di non accettare tutto così come appare, ma a porsi delle domande, a essere curiosi. Maestre preziose, importanti, che avete insegnato a tutti noi ad esprimere le emozioni riuscendo a trovare, in ognuno, i nostri punti di forza. Le vostre lezioni non sono mai state noiose, ma quasi sempre stimolanti e ricche. Insieme abbiamo passato molti momenti felici e superato momenti difficili. Divertendoci abbiamo imparato tante cose, siamo felici e orgogliosi di voi e , anche se abbiamo cambiato scuola non sarete mai dimenticate. Continueremo a portare nei nostri pensieri e nei nostri sogni ogni istante del nostro vivere felici insieme a voi e a venirvi a trovare e a salutare, invidiando i bambini che avranno la fortuna di avervi come maestre. Vi vogliamo tanto bene i vostri bambini"