Sign in / Join

Delitto Macchi, sulla salma 4 capelli di 'ignoto'

Quattro capelli di un 'ignoto', che non appartengono alla vittima e non sono attribuibili all'imputato Stefano Binda, sono stati trovati sui resti di Lidia Macchi, la studentessa di Varese massacrata con 29 coltellate nel gennaio 1987. Lo hanno riferito i periti nel corso dell'udienza davanti al gip di Varese Anna Giorgetti con al centro gli accertamenti, disposti con la formula dell'incidente probatorio, sul cadavere riesumato nel marzo del 2016.

LEGGI ANCHE