Sign in / Join

De Masi, demolisce il reddito di cittadinanza: "Progetto irrealizzabile"

di Arnado Capezzuto

Dubbi, perplessità e un bagno di realtà. Domenico De Masi, sociologo, docente ed esperto di problematiche del lavoro dopo aver approfondito il progetto del reddito di cittadinanza targato Movimento 5 Stelle e cavallo di battaglia della campagna elettorale, boccia senza se e senza ma il piano di corrispondere fino a 800 euro al mese ai senzalavoro.

De Masi dopo essere stato molto vicino alle tematiche dei Pentastellati e addirittura aver organizzato un piano sull'occupazione esprime più dubbi che certezze sul cavallo di battaglia del super ministro Luigi Di Maio.

L'occasione è stata la trasmissione radiofonica "Si può fare" su Radio24 in onda stamane. Il docente ha preso come paragone la Germania e analizzato il sistema economico e la misura adottato dal governo tedesco a cui i 5 Stelli si rifanno.

Il paese guidato da Angela Merkel ha una disoccupazione che sfiora il 4 per cento mentre in Italia considerando anche i lavoratori precari si attesta al 11/12 per cento. La struttura degli uffici per il lavoro in Germania hanno 110 mila dipendenti e un sitema di piccole, medie capillari collegate per la ricollocazione.

In più non c'è un divario così marcato tra Nord e Sud come è invece in Italia. Insomma, solo per raggiungere l'organizzazione tedesca, il governo presieduto da Giuseppe Conte dovrebbe investire 110miliardi di euro e sviluppare anche un sistema di monitoraggio e tuteraggio.

In più c'è lo scoglio delle tre proposte lavorative da sottopporre al disoccupato percettore del reddito di cittadinanza. Un esempio emblematico è il caso Napoli. La capitale del Mezzogiorno ha oltre 100mila senzalavoro censiti e quindi di conseguenza ci dovrebbe essere un'offerta di oltre 300 mila posti di lavoro potenziali e controlli serrati per verificare che non ci siano da parte dei percettori nel frattempo lavori a nero.

Cifre emblematiche dice De Masi che fanno del progetto grillino un modello ideale distante dalla realtà. Un enunciato estraneo, un idealtipo. La realtà è altra. Quel progetto è irrealizzabile. Ciò che si potrebbe fare è invece un sostegno al reddito e un rafforzamento del reddito d'inclusione.

Come andrà a finire? Il reddito di cittadinanza sarà varato sulla carta e poi ci saranno polemiche che accuseranno qualche funzionario di averlo boicottato dal dì dentro il grande progetto delle Stelle.

 

LEGGI ANCHE