Sign in / Join

Testata giornalistica - Registrazione Tribunale di Napoli 19/2017

Cuomo "cuore ingrato", volta le spalle a quel PD che gli ha dato il vitalizio

di Pietro Di Marco

 

Cuomo "core 'n grato". Il Pd gli concede il vitalizio, ma lui non ripaga il piacere e si astiene dalla propaganda al candidato uninominale Francesco Emilio Borrelli nel collegio di Portici.

Il sindaco del comune Vesuviano non ne vuole proprio sapere di appoggiare Borrelli, anzi, come già anticipato da Il24.it l'ex senatore, secondo le voci di palazzo, si asterrà dal voto. Uno sgarbo al Pd, insomma.

Il caso

A inizio agosto Cuomo era obbligato a scegliere se rimanere in carica come senatore oppure fare il sindaco a tempo pieno. Le Camere hano però chiuso per ferie il 4 agosto, riaprendo l'attività il 4 settembre. Grasso, in qualità di Presidente dello stesso Senato avrebbe dovuto riunire la Giunta per le elezioni entro il 15 settembre. Così non è stato e il primo cittadino insieme ai suoi onorevoli colleghi ha potuto maturare la pensione.

La controversia

Ad indispettire Cuomo e fargli tirare i remi in barca è stata la mancata candidatura al collegio uninominale di Marco Sarracino. Il primo cittadino aveva infatti un accordo con Orlando, piazzando l'ex portavoce della mozione Orlando nel proprio collegio. Al suo posto dall'alto è stato invece calato Francesco Emilio Borrelli consigliere regionale in quota Verdi, lo stesso partito che alle amministrative 2017 ha deciso di appoggiare il rivale di Cuomo, Salvatore Iacomino.

Sabato pomeriggio scorso, infatti il sindaco Cuomo non ha presenziato alla inaugurazione del comitato elettorale di Borrelli, lasciando capire il proprio disinteresse sia al candidato sia al partito. Giovedì 15 febbraio, intanto, a Villa Bruno a San Giorgio a Cremano, il sindaco Zinno presenterà il suo candidato alla Camera più quello al senato Libera D'Angelo. All'incontro ci sarà anche l'amico di Cuomo, il Presidente della Regione Enzo De Luca. Cosa farà il primo cittadino di Portici?