Sign in / Join

Testata giornalistica - Registrazione Tribunale di Napoli 19/2017

Il Cremlino si infuria con Macron, le Pen chiede aiuto ai fan di Melenchon

A Russia Today e Sputnik sono stati rifiutati gli accrediti per la campagna di Emmanuel Macron. Lo si è appreso dall’entourgage del candidato centrista alle presidenziali francesi che contesta ai due media russi pro-Cremlino di diffondere “informazioni false”. Un portavoce di Macron ha confermato all’Afp che le domande di accredito dei due organi di stampa russi, finanziati dal Cremlino, sono state respinte. Sputnik e RT (Russia Today), due media creati dal Cremlino per l’estero, disponibili in più lingue dispongono ciascuno di un sito di informazioni in francese.

La decisione ha suscitato vive critiche da Mosca dove la portavoce del ministero degli Esteri, Maria Zakharova, ha denunciato “una decisione scandalosa” dello stato maggiore della campagna di Macron. “Poiché altri media stranieri non hanno avuto ostacoli, consideriamo queste misure una discriminazione mirata ai media russi da parte di un candidato alla presidenza francese che aveva sempre difeso la libertà di parola”, ha detto ancora Zakharova. A febbraio, i due organi di stampa russi erano stati già accusati dalla squadra di Macron di diffondere “notizie false”.

L’equipe di Macron sospetta la Russia di voler favorire dei candidati che caldeggiano un riavvicinamento con Mosca come la rivale di estrema destra al secondo turno Marine Le Pen, e di essere la responsabile di una serie di attacchi informatici che hanno preso di mira il suo movimento “En marche” negli ultimi mesi.

Marine Le Pen ha inoltre lanciato un appello agli elettori di Jean-Luc Melenchon, il candidato di sinistra sconfitto al primo turno delle elezioni presidenziali, per “bloccare la strada a Emmanuel Macron” nel ballottaggio del 7 maggio. La candidata del Front National ha definito Macron un “banchiere” che “si rifiuterà di proteggere i lavoratori”. Le Pen ha ammesso scherzosamente che i suoi rapporti con Melenchon, che si è rifiutato di dare il suo appoggio a Macron, sono “a dir poco competitivi”, ma in un video messaggio pubblicato sulla sua pagina Facebook ha lodato l’impegno del leader di sinistra per la pace. “La pace è un obiettivo essenziale in un momento in cui c’è il pericolo che discorsi bellicosi e irresponsabili possano aumentare le tensioni internazionali”, ha detto la Le Pen.

Potrebbe interessarti


Leggi anche