Sign in / Join

Testata giornalistica - Registrazione Tribunale di Napoli 19/2017

Contratto di locazione del governo, ultimo atto. Forse al Colle già a fine settimana

di Pier Paolo Milanese

E' stato trovato l'accordo. Il contratto è stato concluso e ultimato. Non si sa se sia stato sottoscritto da Matteo Salvini e da Luigi Di Maio. In ogni modo è praticamente esaurito il tavolo tecnico M5S-Lega sul programma del nuovo governo. Non ci sarebbe più l'uscita dall'euro ma si parla di vaccini e infrastrutture come la Tav.

Nel nuovo documento c'è soltanto il riferimento all'ipotesi di revisione di alcuni trattati. E' ancora in alto mare la scelta del premier, insomma,  si tratta ancora.

"Il tavolo ha concluso il suo lavoro adesso il risultato di questo lavoro verrà sottoposto all'attenzione di Luigi Di Maio e Matteo Salvini affinché possano confrontarsi su alcuni punti che ancora vanno risolti", ha detto Alfonso Bonafede parlando con i cronisti.

Rispetto alla bozza che ha mandato in tilt la borsa è saltato il capitolo relativo all'uscita dall'euro, né si parla di un referendum sulla moneta, piuttosto emerge che alcune posizioni sul tema andranno verificate con i partner europei dell'Italia.

Entrano invece il capitolo dedicato ai vaccini, la linea Tav Torino-Lione da ridiscutere, le riforme costituzionali con l'introduzione del vincolo di mandato e la possibilità di riforme in deficit.

Ora i due leader potrebbero fare un blitz al Colle anche prima di lunedì e sullo sfondo ci sono le bordate di Silvio Berlusconi che a Sofia per l'incontro del Ppe ha sparato a zero sul Movimento 5 Stelle e consigliato insieme a Giorgio Meloni all'alleato Matteo Salvini di ripensarci e rompere l'accordo con il M5S.