Sign in / Join

Testata giornalistica - Registrazione Tribunale di Napoli 19/2017

Conti correnti, dal 1° ottobre costi in aumento e stangata sui conti online

Una recente inchiesta del Corriere della Sera ha reso noto come negli ultimi cinque mesi i costi dei conti correnti siano aumentati in media del 4%, prendendo a riferimento i prodotti di 10 banche: Bnl, Credem, Cariparma, Unicredit, Intesa Sanpaolo, Ubi, Mps, Banco Bpm, Carige più Poste. Dal confronto con il 2013 i costi per le famiglie con operatività media sono aumentati del 22% da 115 a 140 euro.

Ora i problemi potrebbero spostarsi anche su chi ha un conto esclusivamente in modalità online. In ogni caso dal 1° ottobre le banche introdurranno nuove spese per la gestione dei conti e per operazioni effettuate allo sportello, nonché per i prelievi dai bancomat della propria banca. Diversi gli istituti che in queste ultime settimane hanno inviato ai propri correntisti una comunicazione per annunciare loro un aumento dei costi dei conti correnti bancari. Si parla di ben 4 euro per un’operazione allo sportello, 2 euro per l’invio dell’estratto conto e addirittura 35 euro per aprire un conto online dalla filiale fisica.

Ad applicare i rincari saranno alcuni istituti di credito virtuali, pur mantenendo a zero il canone mensile. Dal 1° ottobre:

  • il conto Hello! Money di Hello Bank prevederà un costo di 4 euro per un bonifico allo sportello e 1 euro per l’estratto conto cartaceo;
  • con Widiba un bonifico allo sportello costerà 2 euro e l’estratto conto cartaceo 4 euro;
  • con Conto Corrente Digital di Che Banca! sono previsti 3,80 euro per costi extra;
  • con We Bank di Webank.it costerà 3 euro effettuare un bonifico allo sportello e 1,35 euro richiedere l’estratto conto cartaceo per chi ha il conto.

Per difendersi dai rincari applicati unilateralmente dalle banche va ricordato che se la banca aumenta i costi del conto corrente la legge prevede la possibilità di recedere dal contratto e passare ad un’altra banca senza sostenere costi con trasloco veloce, entro 12 giorni dalla firma.