pc mail

Come inviare una mail in maniera totalmente anonima

Può avvenire per motivi romantici (la confessione di un amore mai detto) o per motivi di lavoro (un giornalista che deve parlare con un informatore senza far emergere la sua reale identità) e per tante altre ragioni tutte legittime e legali. Fatto sta che sono tanti (anche se fino ad oggi, confessatelo non ci avevate mai pensato) i motivi per cui un giorno potrebbe servirci sapere come inviare una mail in maniera totalmente anonima.

La cosa più semplice da fare è utilizzare un classico account di posta come Hotmail o Gmail unito all’utilizzo di una VPN. Un account di posta via web – anche con un nome fittizio usa e getta - è sottoscrivibile in maniera rapida e veloce e senza fornire informazioni private e soprattutto reali. poi si può usare quell'indirizzo come una sorta di account di posta temporaneo.

Quando mandiamo una mail da questi provider di posta l’indirizzo IP non è quello del nostro computer ma è quello dei server del client. Il funzionamento è molto semplice: una volta collegati, potrete accedere al client di posta e lasciare che la VPN cifrata vi tuteli coprendo il vostro reale IP. Un’alternativa decisamente più sicura è quella di rivolgersi a dei servizi online che promettono di perseguire i vostri scopi. In ogni caso per stare più tranquilli (perché il vostro reale IP viene conservato dentro gli archivi del client di posta e su richiesta di una pubblica autorità potrebbe essere fornito) potete unire un ulteriore step di anonimato che è dato dall’utilizzo di un servizio VPN.

Uno di questi è AnonEmail e – nomen omen – garantisce di spedire a chi volete voi una mail senza però rendervi riconoscibili e rintracciabili. Potrete specificare l'indirizzo del mittente e un vostro indirizzo di partenza fake per il vostro messaggio segreto che sarà recapitato in tempo zero, proprio come una normale email. Il servizio ovviamente, come praticamente tutti gli altri servizi del web, registrerà il vostro indirizzo IP, quindi partite dal presupposto che una traccia seppur minima la lascerete. A questo punto non vi resta che accedere ad AnonEmail tramite una VPN e il gioco è fatto. Otterrete una comunicazione anonima e un IP che rimanderà a qualsiasi parte del mondo vogliate, ma non dove siete voi. Più semplice a farsi che a dirsi.

Per procedere è possibile utilizzare le migliori reti virtuali private come NordVPN e sulla base di quella che ritenete sia più adatta ai vostri scopi (ricordate sempre i le VPN servono a tanto altro oltre che mascherare un IP) potete compare il servizio e procedere. Che siate degli anonimi innamorati o dei giornalisti sotto copertura non c’è differenza. L’importante è avere garantito l’anonimato delle vostre operazioni e in questo la VPN non vi deluderà mai.