Sign in / Join

Bruciano un manichino e avvertono i collaboratori di giustizia: "Così devono morire i pentiti, abbruciati"

Un messaggio plateale. Un segnale inquietante. Un avvertimento.

Approfittando dei falò per la festa dell'Immacolata a Castellammare un gruppo di giovani si sono arrampicate su di una pila di legno pronta ad essere data alle fiamme e hanno appeso un manichino di legno accompagnato da uno striscione su cui vi era scritto: "Così devono morire i pentiti, abbruciati".

E' accaduto nel cosiddetto bronx Faito, nella periferia stabiese. La frase eloquente con un manichino impiccato sono stati incendiati a mezzanotte insieme ad una catasta di legna al centro del quartiere, tra applausi e fuochi d'artificio.

Come ogni anno, da tradizione, la notte che precede l'Immacolata si trasforma in festa a Castellammare, ma la camorra spesso ne approfitta per lanciare i suoi messaggi.

Un avvertimento contro i collaboratori di giustizia non casuale solo 72 ore fa proprio a Castellammare è scattato un blitz anticamorra che ha smantellato i vertici di quattro clan dell'area stabiese e dei monti Lattari, con il coinvolgimento di imprenditori importanti e da sempre ritenuti vicini agli ambienti della camorra come l'imprenditore Adolfo Greco.

di Pier Paolo Milanese