Sign in / Join

Testata giornalistica - Registrazione Tribunale di Napoli 19/2017

Bossi gela Salvini: "La vittoria è merito di Berlusconi"

La Lega e' andata bene e bisogna pensare all'interesse della Lega. Ma se le elezioni sono andate bene e' perche' c'era l'accordo con Berlusconi". Umberto Bossi - intervistato dal Corriere della Sera - resta convinto che la strada resti l'alleanza con il Cav. E ritiene che anche Berlusconi sia della stessa idea. 'La vittoria l'ha riconciliata con la Lega?', gli viene chiesto. "E' la Lega - risponde il vecchio leader - che deve riconciliarsi con se stessa. Se si sposta troppo a destra, non vorrei che Berlusconi raccogliesse lo spazio abbandonato per fare bottino di voti. E poi molto si muove fuori dalla Lega". "Per adesso" Bossi non pensa di lasciare la Lega, ma aggiunge "tra poco, e' possibile. Le cose stanno correndo. Anche se serve un personaggio che incarni la cosa nuova". Rispondendo sulla legge elettorale, osserva che "se si vuole rappresentare la realta' del Paese e avere un governo, non c'e' che il maggioritario. O un proporzionale con i collegi uninominali". Anche se Berlusconi non e' d'accordo: anche lui, dice, "sbaglia ogni tanto", "non e' che due alleati debbano essere d'accordo su tutto. Pero', la legge elettorale e' fondamentale. Non si puo' andare in ordine sparso". Come candidato premier, secondo Bossi, "Berlusconi ha certamente le qualita' e le capacita' per farlo, lo dimostra da una vita. Pero', anche se io con lui non parlo da un po', le sue manovre che vedo da lontano non sono tutte felici. Inoltre, e' vero che il problema della Severino esiste. Mentre Salvini esagera con le sparate".