Blocco cure all'Asl Napoli 2. Di Scala (Fi): "Conferma sperpero di 30mln di Soresa"

di Pier Paolo Milanese

Una gara da oltre 30 milioni di euro bandita da Soresa, la società della Regione Campania, che si occupa dei servizi di consulenza volti ad armonizzare conti e bilanci delle Asl.

E proprio una Asl la Napoli 2 ha sospeso tutte le cure riabilitative per 'pulire' i conti privando di una fetta consistente di popolazione dell'erogazione di servizi fondamentali.

A lanciare l'allarme è Maria Grazia Di Scala (FI), presidente della Commissione Sburocratizzazione del Consiglio regionale della Campania : "Mentre si 'ristrutturano' i conti, il servizio di un'assistenza fisiatrica, che non ha mai brillato per puntualità ed efficienza, viene interrotto".

"Mi chiedo nessuno ha pensato o meglio si è preoccupato di garantire la continuità assistenziale ? Il risultato è l'aver fermato l'erogazioni dell'assistenza familiare, un fatto gravissimo" - attacca la consigliera regionale azzurra -  "Si tratta di una decisione che sconcerta ancheperchè non ha tenuto conto degli intollerabili disagi creati ai pazienti, soprattutto ad Ischia ed in particolare a Procida dove le alternative sono praticamente inesistenti".

E aggiunge la presidente Di Scala : "Il fatto che a tutto questo va a sommarsi anche un'ulteriore recente gara da 450 mila euro della Soresa per il monitoraggio delle convenzioni stesse, si aggiunge al danno anche la beffa".

E conclude annunciando una specifica attività ispettiva : "Le gare milionarie non sembrano peraltro osservare tutte le prescrizioni dell'Anac".