Blitz contro la prostituzione maschile nella piccola city

Lotta alla prostituzione minorile a Napoli. Un'operazione è stata condotta dal reparto Tutela Emergenze Sociali e Minori della Polizia Municipalenel corso della notte lungo l'asse viario sottostante il Centro Direzionale e il Corso Umberto.

Attenzione concentrata sulla piccola city con i suoi palazzoni di vetro e acciaio e notoriamente teatro della prostituzione maschile.

Veniva anche intercettato un ragazzino di soli 14 anni in compagnia di altri soggetti conosciuti dal personale operante in quanto tutti abitualmente dediti alla prostituzione.

Il minore, vista l’impossibilità di rintracciare i genitori, è stato immediatamente inserito in una struttura di accoglienza individuata dai Servizi Sociali convocati ad horas.

La Procura per i Minorenni di Napoli sarà informata della situazione di pregiudizio riscontrata a carico del quattordicenne per poter predisporre ulteriori interventi a sua tutela. I controlli hanno portato all’identificazione di altri 7 soggetti dediti alla prostituzione che poi sono stati anche invitati a denunciare eventuali episodi di violenza o sfruttamento.

Nel corso del blitz gli agenti hanno soccorso una ragazza di 21 anni con un vistoso ematoma all’occhio che raccontava una storia drammatica di violenza da parte di un soggetto che pretendeva denaro e prestazioni sessuali dalla donna e che in caso di rifiuto veniva violentemente picchiata.

Descrizione e dettagli che hanno aiutato gli agenti a intercettare al Corso Meridionale l'aguzzino probabilmente in cerca della prostituta, e lo conducevano presso gli uffici dove veniva anche riconosciuto inconfutabilmente dalla vittima.

Sottoposto agli accertamenti emergevano numerosi precedenti penali a carico dell’uomo che è stato denunciato alla magistratura per le accuse di minacce, lesioni personali, estorsione e resistenza a pubblico ufficiale.

La donna sottoposta a cure mediche è stata indirizzata presso strutture di supporto per donne vittime di maltrattamento.