Sign in / Join

Testata giornalistica - Registrazione Tribunale di Napoli 19/2017

Berlusconi prepara il blitz sulle liste in Campania. In campo manager, Vip e docenti universitari. Chi sfida De Luca jr?

Silvio Berlusconi, alla vigilia di Capodanno, lascia trapelare che uscenti e consiglieri regionali della Campania saranno ricandidati. Una mossa per tenere tranquillo il partito, in vista del rush finale della presentazione delle liste. Nel frattempo, il cavaliere prepara, con Niccolò Ghedini, il blitz sulle liste: il timore di dover competere con il M5s schierando politici di professione avrebbe spinto Berlusconi a rivoluzionare la compagine azzurra con volti nuovi. I profili del cav sono manager, imprenditori, docenti universitari e amministratori. Poche riconferme ma spazio a tanta società civile. Berlusconi ha sondato il terreno con due imprenditori campani: Danilo Iervolino, patron dell’università telematica Pegaso, e Angelo Bruscino, imprenditore del settore del riciclo ambientale. In campo Vincenzo Caputo, altro giovane rampante imprenditore campano. A Napoli città, Berlusconi valuta l’opzione di Vincenzo Santagada, ex presidente dell’Ordine dei Farmacisti di Napoli. Mara Carfagna sarà capolista nel proporzionale ma anche candidata nel collegio. Tre le ipotesi: Chiaia, Nola, Piscinola- Secondigliano. Volti della tv come Albano potrebbero trovare posto nelle liste di Forza Italia. Su Napoli potrebbe spostarsi Nino Marotta, ex Csm. C’è poi il capitolo Salerno. Chi sfiderà nel collegio Salerno-Cava Piero De Luca? Una sfida quasi impossibile. Aniello Salzano, storico esponente azzurro vicino a Carfagna, ha scritto una lettera al senatore Enzo Fasano chiedendo più coraggio nella battaglia a De Luca. Tra i papabili a sfidare De Luca jr ci sarebbero Roberto Celano e Gaetano Amatruda, promotore dell’area “gli Innovatori”. Ma lo stesso Fasano potrebbe decidere si affrontare la battaglia contro il figlio del governatore Pd.