Sign in / Join

Testata giornalistica - Registrazione Tribunale di Napoli 19/2017

Berlusconi e quel monumento a Grillo. La verità dopo la morte di Casaleggio

Con la morte di Casaleggio, anche Grillo e' morto, e Grillo se ne e' accorto. Tant'e' che e' da tempo che matura l'idea dal passo di lato. Nel 2013 ha entusiasmato gli italiani, li ha illusi, adesso quel sogno e' finito: Grillo lo ha capito e sta ritornando a fare le sue cose". Cosi' Paolo Becchi, docente di filosofia del diritto e un tempo "intellettuale di riferimento" del M5s parla con Tgcom24 del "passo di lato" di Beppe Grillo e del suo blog e commenta: "Se paragoniamo cosa era il blog di Grillo ai tempi di Casaleggio-padre a quello che e' ora, capisco perche' Grillo non veda l'ora di abbandonare". Quanto al futuro del M5s per Becchi "Grillo ha regalato prima la Liguria, poi Genova, ed ora l'intero Paese al Centrodestra. Berlusconi dovrebbe fargli un monumento". "Grillo e' stato un'invenzione politica di Casaleggio: venuto a mancare quest'ultimo, anche il leader del M5s e' politicamente morto. I pentastellati hanno dimostrato una incapacita' politica incredibile ed ora ne pagano le conseguenze". Per Becchi, inoltre, "5 anni i opposizione non hanno portato a niente. Se ci saranno altri 5 anni di opposizione inconcludente questo Movimento finira'. E poi - continua - cosa significa aprire il Movimento a qualche ballerina, attore di teatro, o direttore di talk show: si forma cosi' una classe dirigente? No, non ci siamo proprio!" si indigna Becchi che rispetto al passo indietro di Grillo si interroga: "Certo, Grillo ha lottato tanto, a questo punto io avrei lottato fino a marzo".