Sign in / Join

Batterio killer: morto un bimbo. Dieci casi sotto esame

Sale a dieci il numero di casi di infezione al reparto di Terapia Intensiva Neonatale dell'Asst Spedali Civili di Brescia. "Si è sviluppato un focolaio epidemico di infezione/colonizzazione da Serratiamarcescens, caratterizzato da tre casi di sepsi neonatale, un'infezione delle vie urinarie e sei casi di colonizzazione", ha reso noto la direzione dell'ospedale, dove un neonato ha perso la vita a causa del batterio. Regione Lombardia intanto ha dato mandato alla Ats di Brescia di avviare una commissione d'inchiesta per verificare che siano state seguite tutte le misure ed eseguite tutte le attività necessarie per evitare infezioni. Lo ha comunicato l'assessore al Welfare Giulio Gallera, ricordando che "si tratta di iniziative che prendiamo sempre in questi casi". Quanto accaduto a Brescia "è un evento che colpisce, siamo vicini alla famiglia del bambino", ha aggiunto. La Asst "ci ha contattati subito e stiamo monitorando il caso", ha spiegato l'assessore.