"Andiamo a Firenze", tassista si rifiuta e viene colpito all'addome con un colpo di pistola

Paura al Casalino, un cittadino cinese di 34 anni ha sparato un colpo di pistola ad un tassista che si era rifiutato di portarlo a Firenze. La vittima è stata portata con l'ambilanza in Villa Irma. Le sue condizioni sono gravi. Il tassista, che stava svolgendo il suo lavoro, è stata ferita all'addome. L'asiatico, invece, con precedenti per droga, è stato arrestato dalla polizia.

LA CRONACA Tutto ha inizio intorno alle 19, quando al centralino del radio taxi arriva la chiamata per luna corsa. Un'auto in pochi minuti arriva in via Zenodossio e viene avvicinata dall' uomo che aveva richiesto il taxi.
Alla richiesta di potarlo a Firenze, il tassita rifiuta la corsa mandando su tutte le furie il cinese che estrae una rivoltella ed esplode un colpo ferendolo in modo lieve. Lo sparo viene sentito anche da alcune persone in strada. L'uomo ferito riesce a dare l' allarme via radio. In breve tempo sulla scena del crimine arriva la polizia e le ambulanze del 118 che lo trasportano in ospedale. Vicino al luogo della sparatoria gli investigatori ammanettano lo straniero, che aveva con se ancora l' arma utilizzata per il ferimento, con l' accusa di tentato omicidio.