Sign in / Join

Testata giornalistica - Registrazione Tribunale di Napoli 19/2017

ALTA TENSIONE. Salvini e Di Maio studiano un accordo anche a livello locale. Nervosismo in Forza Italia

 

(pana)

Alta tensione tra Forza Italia e Lega. L’alleanza di centrodestra implode.  Mai, dal 4 marzo ad oggi, si era registrato un livello di scontro così alto tra azzurri e Carroccio. Da Milano, Maria Stella Gelmini e Antonio Tajani hanno bombardato la Lega. Il più duro è stato il presidente del Parlamento europeo, che ha rimproverato all’alleato di cedere alle pressioni grilline su reddito di cittadinanza e retromarcia su flat tax. A stretto giro è arrivata la risposta del ministro dell’Interno, che questa mattina ha incontrato Marine Le Pen per preparare la sfida alle elezioni europee. "Sono curiose le lezioni su come si governa da parte di chi ha governato negli ultimi anni con risultati non particolarmente brillanti". Cosi' il vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini ha risposto a Rtl 102.5 a chi gli chiedeva cosa rispondesse a chi in Forza Italia gli chiede di rompere l'accordo di governo con M5s. "Penso soprattutto al Pd e a Renzi che ogni mattina mi da' lezione su cosa dovrei fare, ma anche Forza Italia - ha detto il leader della Lega - ha fatto il patto del Nazareno, ha governato qualche anno con Monti, con Letta e con Renzi e i risultati economici non mi sembrano straordinari". Dunque, conclude Salvini, "io ascolto i preziosi consigli che arrivano da Tajani e da tutti gli altri, pero' ho un contratto di governo sottoscritto con Di Maio e gli italiani e a questo mi rifaccio". C’è il sospetto, negli ambienti azzurri, che Salvini voglia rompere l’alleanza anche a livello locale e stringere un patto con il M5S: la Toscana dovrebbe essere il primo esperimento politico di un’intesa giallo-verde. Intanto, in Forza Italia, Giovanni Toti è vicino all’addio. Due le opzioni: adesione a Fratelli di Italia o movimento arancione in vista di un patto federativo con Meloni e Musumeci.