Allarme neofascismo, la Regione Puglia vara un osservatorio

Nasce un osservatorio per contrastare ogi tipo di apologia del fascismo.

L'iniziativa è della Giunta regionale della Puglia che all'unanimità ha approvato un protocollo d'intesa tra la stessa Regione, che nel primo articolo del suo Statuto prevede che l'istituzione "è fondata sul rispetto della dignità, dei diritti, delle libertà della persona umana e sui valori che hanno informato quanti si sono battuti per la Liberazione e per la riconquista della democrazia nel nostro Paese", e il Coordinamento Antifascista Pugliese.

L'accordo prevede che, per contrastare ogni manifestazione di apologia del fascismo, nonché di propaganda e di discriminazione razziale, è istituito presso la Presidenza della Regione Puglia l'Osservatorio regionale sui neofascismi, avvalendosi della collaborazione del Coordinamento Antifascista Regionale e delle sue articolazioni nel territorio pugliese.

I componenti dell'Osservatorio, nominati con decreto del Presidente della Regione, durano in carica cinque anni, eleggono al loro interno un coordinatore e svolgono il loro incarico a titolo gratuito.

L'iniziativa è stata portata avanti con grade convinzio dal Governatore Michele Emiliano.

di P.P.M.