Al via la sperimentazione del vaccino anti cancro

Combattere il cancro con la terapia genica? Ora si può. La commissione Europea ha infatti approvato il Kymriah, un trattamento che modifica geneticamente le cellule dei pazienti per contrastare il cancro.

Kymriah è di proprietà dall’azienda farmaceutica Novartis che oggi ha dato l'annuncio.

Il trattamento, rivoluzionario, è basato sulla modifica genetica delle cellule T dei pazienti stessi, tisagenlecleucel, per trattare due tipi di tumori: la leucemia linfoblastica acuta a cellule B e il linfoma diffuso a grandi cellule B.

L'idea di fondo dell'immunoterapia è di sfruttare l'innata capacità delle cellule del sistema immunitario di riconoscere la presenza di agenti estranei come il cancro.

Capacità che però si scontra con l'autoregolazione del sistema stesso. Bloccare questo freno o agire sull'acceleratore è l'obiettivo ultimo dell'immunoterapia.

Il Kymriah ha la capacità di trasformare le cellule dei pazienti in una sorta di 'farmaco vitale', insegnando loro a riconoscere le cellule tumorali e ad attaccarle per distruggerle. In pratica è lo stesso sistema immunitario di un individuo che viene in parte modificato per contrastare il tumore.