Aggredito con un pugno, muore dopo tre giorni

E' morto dopo tre giorni dall'aggressione. Una morte assurda, un fatto gravissimo.

Non ce l'ha fatta Umberto Ranieri. L'artista 53enne di origini abruzzesi è stato colpito domenica sera con un violento pugno al volto.

L'uomo si trovava a Largo Preneste, alla periferia di Roma. Il53enne trasportato in ospedale al pronto soccorso, le sue condizioni sono apparse subito gravissime. La diagnosi: coma irreversibile.

Sulla vicenda indagano i carabinieri per risalire al responsabile.

A quanto ricostruito finora, l'artista stava parlando con alcuni giovani e uno di questi, improvvisamente, lo ha colpito con un violento pugno in pieno volto facendolo cadere sull'asfalto dove ha sbattuto violentemente la testa.

di P.P.M.