Aereo precipitato, ecco chi sono gli italiani morti nell'incidente

Nel disastro aereo dell'Ethiopian Airlines diretto a Nairobi tra le 157 persone decedute a bordo, 149 passeggeri e 8 membri dell'equipaggio c'erano anche 8 italiani.

Gli italiani sarebbero legati a una Onlus, a quanto apprende l'Adnkronos. La linea e lo scalo sono spesso usati da italiani per raggiungere il Kenya. Si tratta di Virginia Chimenti, 30 anni, operatrice del World Food Programme, e Maria Pilar Buzzetti, 31 anni.

Sono nell'elenco diffuso dei 149 passeggeri insieme agli altri sei italiani: il professor Sebastiano Tusa, archeologo di fama internazionale, Sovrintendente del Mare della Regione e assessore alla regione Lazio.

L'archelogo era diretto in Kenia, per un progetto dell'Unesco, dove era già stato nel Natale scorso insieme con la moglie, Valeria Patrizia Li Vigni, direttrice del Museo d'Arte contemporanea di Palazzo Riso a Palermo.

Tra le altre vittime italiane ci sono anche tre iscritti alla onlus Africa Tremila, che ha sede a Bergamo: il presidente Carlo Spini, la moglie Gabriella, e il tesoriere Matteo Ravasio.

I primi due abitano ad Arezzo, il terzo, un commercialista residente a Bergamo. Le ultime due vittime italiane sono Paolo Dieci e Rosmeri Mumbi.

Tra le vittime sette britannici, sette francesi, 18 canadesi, 32 kenioti, 9 etiopi, otto statunitensi e otto cittadini cinesi.

di P.P.M.